Benvenuto visitatore, fai il login  |  Registrati   ITA  |  ENG
0.
HOME
HOME
1.
PRODOTTI
PRODUCTS
2.
CLIENTI
CUSTOMERS
3.
PARTNER
PARTNERS
4.
DIARIO
BLOG
5.
BOZZETTI
LAYOUTS
6.
CONTATTI
CONTACTS
23.giu.2011
Postato da   C360
Visualizzazioni   (2427)
Categoria   iPhone
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • email
Tag
App
Fonts
Gratis
iPad
iPhone
iPod
Risorse grafiche
What the font per iPhone

What The Font è anche su iPhone, iPod touch e iPad, basta scaricare l’applicazione gratuita dall’App Store.

In qualsiasi momento si potrà identificare il carattere scattando una fotografia da un poster o da una rivista in treno, in metro o al parco oppure da un sito web direttamente col telefono e in pochi semplici passaggi:

1 – scattare la foto di una scritta col telefono o recuperarla dall’archivio delle immagini salvate;
2 – specificare le lettere che appaiono nel display;
3 – scegliere dall’elenco il carattere più simile tra quelli proposti.

23.giu.2011
Postato da   C360
Visualizzazioni   (2427)
Categoria   Risorse grafiche
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • email
Tag
Fonts
Gratis
Risorse grafiche
What the font

“Questo carattere l’ho già visto ma non ricordo come si chiama.” Quante volte avete pronunciato questa frase o l’avete sentita da qualcun altro.

new.myfonts.com/WhatTheFont
What The Font (Figura 1), che per comodità d’ora in poi chiamerò WTF, potrà venirvi incontro, ma potrà risultare tanto valido e indispensabile quanto inutile. WTF è un servizio del sito http://new.myfonts.com, che punta a vendere i caratteri dopo la ricerca; personalmente lo utilizzo spesso per identificare il carattere di un logo o di una scritta, anche se non sempre ottengo il risultato sperato: non è semplice trovare un particolare font tra tutti quelli che esistono visto che oggi è possibile creare qualsiasi tipo di carattere in qualsiasi momento. Ma è comunque utile per trovare un font tra i più famosi e utilizzati e se il sistema non lo rileva subito si può sempre consultare un esperto nella sezione forum, e la cosa bella è che gran parte delle volte, anche se non nell’immediato, l’esperto risolve il problema, fornendo il nome del carattere.

Figura 1: Pagina principale del sistema di rilevamento del font, prima fase “Upload”.

Il servizio di identificazione dei font è gratuito, ma per poter contattare l’esperto e inserire così la propria richiesta di aiuto sul forum o per acquistare i caratteri bisogna registrarsi e creare un account.
Non spiegherò il funzionamento dell’intero sito, ma solo della parte che ci interessa perché fornisce una risorsa utile e gratuita per il lavoro del grafico.

La ricerca fai da te
Nel menu WhatTheFont troviamo il punto di partenza per le ricerche. La ricerca, sperando che il sistema riconosca il carattere desiderato, si svolge in tre semplici fasi ben visibili nella parte alta del sito: Upload, Character selection e Result.
Nella prima fase (Upload) bisogna caricare l’immagine della scritta misteriosa prendendola direttamente dal proprio computer cliccando su SFOGLIA, oppure specificando l’indirizzo web della stessa e cliccando CONTINUE.

Il sistema permette di caricare immagini con specifiche diverse, l’importante è che il file non superi la dimensione in altezza e larghezza di 400.000 pixel e 2 MB di peso. Le immagini caricate possono avere una risoluzione minima di 72 dpi, meglio se con una risoluzione a 300 dpi, salvate in GIF, JPEG, TIFF e BMP, a colori o in scala di grigio; le immagini possono essere anche negative con lettere bianche su fondo nero o colorato, l’importante è che ci sia un buon contrasto tra le parti visto che il sistema riconosce le forme di ogni lettera.
Per risultati ottimali sarebbe buona cosa avere il testo dell’immagine più orizzontale possibile, le lettere che compongono la scritta non si dovrebbero toccare tra loro e dovrebbero avere un’altezza di almeno 100 pixel (meglio se 120 pixel senza discendenti e 160 pixel se sono lettere con le discendenti). È possibile caricare una scritta con 50 caratteri, ma vi consiglio di caricare al massimo 20 lettere scegliendo tra quelle più significative e particolari.

Figura 2: La seconda fase “Character selection” Verificare se i campi di testo corrispondono all’immagine della lettera visualizzata e immettere nei campi vuoti le lettere corrispondenti.

Nella seconda fase (Character selection) il sistema analizza le singole lettere dell’immagine (Figura 2). In alto viene visualizzata l’immagine intera della scritta appena caricata, subito sotto la stessa immagine viene divisa in singole lettere con un campo di testo che riporta la lettera riconosciuta dal sistema. È necessario verificare l’effettiva corrispondenza tra la lettera dell’immagine e la lettera che si inserisce nel campo di testo. Se il sistema non riconosce la lettera lascia il campo di testo vuoto.
Può capitare che i segni o le lettere come ad esempio la (i) non vengano riconosciuti dal sistema e vengano divisi in più parti; basta trascinare un’immagine su un’altra per unire le due forme (Figura 3). A questo punto si avvia la ricerca cliccando su CONTINUE.

Figura 3: Unire manualmente le figure divise dal sistema sovrapponendo le immagini per ottenere un unico simbolo o lettera.

Nella terza fase (Result) vengono proposti i font che secondo il sistema corrispondono a quello ricercato. Qualora la ricerca non sia soddisfacente, potete ripetere la ricerca, cercando di seguire più fedelmente i suggerimenti precedenti (Figura 4). Oppure se non si è soddisfatti è possibile contattare l’esperto cliccando nella pagina della terza fase sotto ai risultati proposti e postando l’immagine e la richiesta agli utenti del forum.

Figura 4: La terza fase “Result” con l’elenco dei font suggeriti come risultato della ricerca.

Consulta un esperto
A questo punto bisogna effettuare il login oppure registrarsi se non è stato fatto in precedenza per ritrovarsi nella schermata di apertura di un nuovo caso e compilare i campi di titolo e messaggio opzionale, meglio se in lingua inglese (Figura 5). Come titolo del caso suggerisco di mettere il testo dell’immagine: infatti per velocizzare la vostra ricerca è possibile, se la scritta che cercate è usata in un logo, provare a cercarla con il nome del logo stesso, magari è già stato aperto un caso da qualche altro utente.
Infine, per completare l’apertura di un nuovo caso, lasciate la notifica delle risposte in modo da essere sempre avvertiti se qualcuno risponde al caso e posta qualche suggerimento.

Figura 5: Schermata di apertura di un nuovo caso.

Dopo aver ricevuto il suggerimento del font da parte di qualche utente, sarebbe buona cosa cambiare lo stato del caso in modo che altri utenti possono vedere, nella lista del forum con tutti i casi aperti, se un caso è stato risolto (Solved), se non è ancora risolto (Unsolved), se è parzialmente risolto (Partially solved) o se il caso non riguarda un carattere (Not a font).
Ora dal suggerimento ottenuto potrete scaricare il carattere direttamente dal link che l’esperto vi ha suggerito, cercarlo tra la vostra raccolta di caratteri, acquistare o cercare meglio nel web se esiste una versione free.

Quando l’esperto sei tu
Se invece volete aiutare qualche utente risolvendo il caso, basta cliccare nel forum sul titolo o sull’immagine postata. Si hanno a questo punto due possibilità di risposta (Figura 6): identificare il font inserendo nei vari campi il testo della relativa immagine, il link dove trovare il carattere, il nome del font che hai trovato e se il carattere che suggerisci si avvicina a quello richiesto ma non è lui; oppure rispondere con del testo, magari ponendo all’utente delle domande o offrendogli consigli.

Figura 6: Schermata di risposta ad un caso aperto.

23.giu.2011
Postato da   C360
Visualizzazioni   (2427)
Categoria   Risorse grafiche
Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • email
Tag
Download
Fonts
Gratis
Risorse grafiche
dafont.com

Senza ombra di dubbio il miglior sito internet gratuito di font sia per i numerosi caratteri presenti e le novità settimanali, sia per le varie funzioni che ha all’interno.

www.dafont.com
Il sito (Figura 1) è in gran parte accessibile e funzionale a tutti gli utenti, consentendo di scegliere e scaricare font sia per Macintosh che per Windows, ma se si è registrati si hanno a disposizione alcune funzioni aggiuntive: caricare e rendere disponibili agli altri utenti i propri font disegnati da se stessi o da altri, organizzare le selezioni di tutti i caratteri in gruppi (per cliente, per lavoro, ecc.), inserire commenti a un font e anche personalizzare il proprio account.

Figura 1: Home page di www.dafont.com.

Le sezioni del sito
Il menù in alto molto spartano presenta alcune voci che aiutano nella ricerca dei font e rimandano ad altre pagine interessanti (Figura 2):
-    in THEMES e nel riquadro presente nelle pagine di ricerca, sono elencate e ordinate per disegno e caratteristiche le varie famiglie dei font;
-    in AUTHORS è possibile fare una ricerca dei caratteri per autore;
-    da poco è stata aggionta la sezione FORUM nella quale è possibile discutere di font con gli altri utenti del sito, chiedere pareri e farsi aiutare ad identificare un particolare carattere;
-    in SUBMIT A FONT è possibile caricare i propri font, in qualità di autore o di semplice possessore che li vuole condividere con gli altri, ma prima che i file vengano messi a disposizione degli utenti sono sottoposti ad un attento controllo da parte dello staff del sito, che compie gli opportuni accertamenti sul font;
-    in NEW FONTS sono presenti gli ultimi caratteri inseriti nel sito;
-    TOP è la sezione con i 1000 font più scaricati del sito;
-    HELP spiega come caricare i caratteri sul proprio sistema operativo;
-    in TOOLS è presente un elenco di programmi gratis o a pagamento per la gestione dei font (alcuni dei quali sono ormai obsoleti e non più funzionanti per i nuovi sistemi operativi).

Figura 2: In alto in nero il menu spartano; sotto il riquadro THEMES con l’elenco di tutte le famiglie dei caratteri presenti sul sito.

Ricercare un carattere
La ricerca o la scelta di un carattere può essere fatta in diversi modi, in base a cosa si cerca e al risultato che rivuole ottenere. Nella parte in alto a destra della pagina è presente un campo di ricerca per ricercare i font se già si conosce il nome o parte del nome; si può fare una ricerca anche per disegno, concetto o termine, simbolo ma prettamente in lingua inglese. Ad esempio se si scrive nel campo la parola “eye” si ottengono tre risultati della ricerca (Figura 3): in alto alla lista appariranno i “Commercial font”, che sono acquistabili dai siti pubblicizzati; come secondo risultato otterremo Authors, la lista degli autori con all’interno la parola ricercata, infine ci sarà la lista dei font presenti sul sito “8 fonts on DaFonts for eye” (in questo caso 8 caratteri trovati) che ha disegni o simboli di occhi, o il termine ricercato all’interno del nome del carattere.

Figura 3: Risultato della ricerca efettuata con l’apposito campo situato in alto a destra.

La scelta del font può essere fatta anche in base al disegno dello stesso che può servire per un impaginato, per un logo o per una pubblicità. In base a cosa si cerca è possibile dirigere l’attenzione alla specifica famiglia nel riquadro che suddivide tutti i font e li elenca per affinità di architettura e stile (Figura 2).

Sotto FANCY (fantasia) sono elencate tutte le sottofamiglie che hanno dei caratteri strani, un po’ fantasiosi, con disegni davvero particolari; sotto FOREIGN LOOK (disegno straniero) sono presenti i font che in qualche modo nella loro forma e stile rappresentano caratteri stranieri o comunque disegni idealmente collegabili a popoli o nazioni straniere; TECHNO ha come disegno portante tutti i caratteri in un certo senso tecnologici, squadrati, che per esempio imitano le scritte digitali dei led; in BITMAP si possonono trovare i font pixellati con un disegno scalettato; in GOTHIC troviamo la famiglia dei caratteri gotici; in BASIC si trovano i font lineari e graziati ideali per l’impaginazione di testi; in SCRIPT troviamo i caratteri che simulano la scrittura a mano; infine in DINGBATS troviamo font insoliti e atipici, in realtà sono dei disegni, dei loghi o forme particolari associati alle lettere della tastiera e che comunque una volta installati vengono richiamati battendo il corrispondente tasto.

Dopo aver stabilito il tipo di carattere che si sta cercando e aver selezionato la famiglia corrispondente, appare la pagina che elenca i numerosi font di quel gruppo, visualizzando il disegno del carattere con il proprio nome.
A questo punto in tempo reale è possibile vedere come potrebbe risultare la scritta che ci serve (Figura 4), basta digitare la parola o la frase che vorremmo visualizzare nell’apposito campo CUSTOM PREVIEW, scrivendo in maiuscolo o in minuscolo secondo le proprie necessità.
Proseguendo abbiamo una serie di opzioni molto interessanti: è possibile visualizzare più font nella stessa pagina (10, 20 o 50), diminuendo così il numero di pagine da visualizzare.
È possibile spuntare la voce SHOW VARIANT, permettendo di visualizzare nella pagina anche le varianti di un font (corsivo, bold o addirittura di struttura o disegno), però sempre se presenti nel disegno delle stesse.
Con il menù a tendina SIZE è possibile scegliere di visualizzare un carattere con quattro tipi di grandezze diverse (Tiny, Small, Medium, Large), magari per una ricerca che necessita di visualizzare una frase è utile scegliere una dimensione piccola che permette di visualizzare più testo nello stesso momento.
Selezionando le voci ACCENTS e EURO, vengono visualizzati solo i font che nel loro disegno hanno questi particolari.
Scegliendo una voce in SORT BY (Name, Popularity, Newer first) è possibile ordinare la ricerca per nome, per popolarità o per novità.
Cliccando su REINITIALIZE, pulsante visualizzato solamente se si effetta una ricerca cambiando i parametri di default, tutti i valori tornano allo stato originale visualizzando anche il nome del font con il relativo disegno, se precedentemente è stato inserito del testo nel campo CUSTOM PREVIEW.
Cliccando sulla voce MORE OPTION si ottengono altre opzioni per la scelta che non sono da sottovalutare, infatti spuntando le voci desiderate è possibile ottenere una ricerca per la licenza di uso delle font: Public domain/GNU GPL (di pubblico dominio e pubblica licenza), Free (gratis), Free for personal use (gratis per uso personale), Donationware (è gratis, ma l’autore dà la possibilità agli utilizzatori di fare una donazione a se stesso o ad un ente benefico), Shareware (è distribuito gratuitamente ma bisogna pagare la licenza per utilizzarlo liberamente), Demo (questa font e gratis per l’uso personale, per quello commerciale bisogna pagare l’autore), Unknown (non si conosce la provenienza del font e quindi le sue caratteristiche di utilizzo). Comunque, come dice il proprietario del sito, le voci di licenza sono semplicemente indicative: conviene visualizzare all’interno del font eventuali testi di licenza e in caso di dubbi cercare e mettersi in contatto con l’autore o facendo un’ulteriore ricerca in rete.

Figura 4: Esempio di visualizzazione personalizzata con i possibili settaggi da modificare.

Per ottenere ulteriori informazioni sul carattere, eventuali note dell’autore e per vedere la sua completa mappatura è possibile cliccare sul font per andare alla pagina richiesta (Figura 5), ovviamente se alcune caselline sono vuote, non esiste quella determinata lettera o segno per il font che si sta visualizzando.

Una volta scelto il carattere è possibile scaricarlo cliccando sul pulsante DOWNLOAD, presente sia a fianco di ogni carattere elencato (Figura 4) che nella pagina di informazioni di quel carattere (Figura 5).

Figura 5: Pagina del font con tutte le sue informazioni, le varianti e la mappatura.

Copyright © 2010
COMUNICAZIONE 360
Tutti i diritti sono riservati
Condizioni d'uso
Privacy